:title:

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.), strumento di conoscenza della scuola e della sua progettualità educativa e didattica, risponde al dettato del Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche (D.P.R.n.275,8marzo1999), il quale,al comma 1 dell’art.3 recita:“Il Piano dell’Offerta Formativa è il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che le singole scuole adottano nell’ambito della loro autonomia…”.

Il P.T.O.F. è elaborato e approvato dal Collegio dei Docenti e adottato dal Consiglio di Istituto e ha lo scopo di dichiarare:

-       la progettualità del Circolo Didattico

-       i criteri generali che guidano le diverse attività scolastiche

-       le strutture organizzative essenziali dell’offerta formativa delCircolo

-       i criteri pedagogici ispiratori dell’attività didattica

Il P.T.O.F. è, dunque, strumento di supporto per la gestione organica, articolata e flessibile delle attività e può essere integrato in corso d’anno in relazione ad eventuali nuove progettazioni. All’inizio del successivo anno scolastico, viene riletto ed opportunamente aggiornato.

Il P.T.O.F. dell’I.C. 6, prodotto collegiale della scuola, esplicita la progettazione e le iniziative di tutte le scuole ed in tal senso viene considerato attuativo fino a quando non intervengano modifiche in merito.

I riferimenti normativi del P.T.O.F.

Costituzione artt. 2, 3 (Principi fondamentali), 33, 34 (Parte I - Diritti e doveri dei cittadini Titolo II - Rapporti eti- co-sociali);

L. n. 241/1990 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi);

L. n. 148/1990 (Riforma dell’ordinamento della scuola elementare);

  1. n.440/1997(IstituzionedelFondoperl’arricchimentoel’ampliamentodell’offertaformativaepergliinterven- tiperequativi);

L. n. 59/1997 (Delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della Pubblica Amministrazione e per la semplificazione amministrativa);

D.P.R. 275/1999 “Regolamento recante norme in materia di curricoli nell'autonomia delle istituzioni scolastiche” ed, in particolare, l’art. 3 come modificato dalla Legge 13 luglio 2015 n. 107;

L. 13 luglio 2015 n. 107, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni normative vigenti”;

Piano della performance 2014-16 del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, adottato con D.M. 20/02/2014, prot. n. 133 (confermato con D.M. 28/04/2014, prot. n. 279), in particolare il cap. 5 punto 1, “Obiettivi strategici – istruzione scolastica”;

Atto di indirizzo concernente l’individuazione delle priorità politiche del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca per l’anno 2016;

Rapporto di Autovalutazione dell’Istituto e il Piano di Miglioramento;

Atto di indirizzo per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione del 12/01/2016 prot. n. 85/C24 adottato dal Dirigente scolastico ai sensi del quarto comma dell’art. 3, del D.P.R. 8 marzo 1999, n. 275, come modificato dal comma 14 dell’art. 1 della L. n. 107/2015 citata;

Delibera del Collegio Docenti di elaborazione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa in data  13/01/2016;

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa è reso pubblico attraverso l’affissione all’Albo e la pubblicazione nel sito web dell’Istituto.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.