Raccolti 840 Euro per la Scuola di Gualdo

In occasione dell'apertura straordinaria della mostra "Le Radici per Volare, la Storia patrimonio dell'umanità" sabato scorso 25 marzo presso la Scuola Primaria “Ercolani” si è tenuta la prevista raccolta fondi a favore della scuola Primaria “Romolo Murri” di Gualdo, comune fra i più colpiti dal sisma della scorsa estate, con l'intervento straordinario del Provveditore agli Studi di Bologna, Dott. Giovanni Schiavone.

La Dirigente Scolastica, Dott.ssa Alessandra Canepa, ha ringraziato calorosamente le docenti organizzatrici della festa e ha elogiato gli alunni delle classi quinte delle Ercolani che si sono occupati dell’intrattenimento musicale. Da Schumann, a Beethoven, ai Beatles e Bennato, i ragazzi si sono esibiti al pianoforte, violoncello, violino, chitarra e canto.

Grazie al contributo di tutti gli intervenuti, l'evento ha permesso di raccogliere la cifra di 840 Euro che verranno destinati all'acquisto di materiali didattici per la Scuola di Gualdo, attualmente ospitata entro strutture prefabbricate di emergenza. 

Per l'occasione due guide d'eccezione, la Prof.ssa Borghi e il Prof. Dondarini del dipartimento di Storia dell'Università di Bologna, hanno sottolineato l'importanza di tramandare alle giovani generazioni la consapevolezza del patrimonio storico-artistico che ci arriva dal passato, grazie ad iniziative didattiche efficaci quali quelle adottate dalle insegnanti della Primaria Ercolani che da sempre curano questo importante evento.

Per tutti coloro che volessero ancora effettuare una donazione, l’IBAN del Comune di Gualdo è:

IT 57 S 06055 6893 0000000001086   c/o Nuova Banca Marche S.p.A.

CAUSALE: EMERGENZA SISMA 2016/17 - SPESE PER LA SCUOLA PRIMARIA “ROMOLO MURRI”

 

 Provveditore e Dirigente chitarra

violoncello tastiera

violini

chitarra


Pubblicata il 27 marzo 2017

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.